Strada facendo i piani possono anche cambiare. E la Juve, verso gennaio, potrebbe anche cambiarli. Raddoppiando i colpi. Perché il centrocampista resta fondamentale, ma anche in attacco un rinforzo sembra necessario. Con Dusan Vlahovic a rappresentare obiettivo e opportunità allo stesso tempo, perché il centravanti serbo sembra proprio essere quello che serve alla Juve: un vero numero 9, giovane e già pronto, che possa completare l'attacco ed essere considerato un investimento per il futuro. Era lui la prima scelta di Max Allegri già la scorsa, lo era a maggior ragione per la prossima, ma la rottura forse insanabile con la Fiorentina può accelerare l'operazione. Con la Juve che deve farsi trovare pronta per far fruttare quella posizione di vantaggio col giocatore consolidata negli scorsi mesi, prima che l'asta internazionale possa poi tagliare fuori il club bianconero. Bisogna giocare d'anticipo insomma, destinando ogni tesoretto sull'obiettivo grande: la Juve deve cedere (Ramsey e McKennie o Rabiot, Bernardeschi o Kulusevski), la Juve deve risparmiare (Morata), la Juve deve concentrare i soldi destinabili sul mercato per andare all in su Vlahovic. Quindi un obiettivo concreto come Aurelien Tchouameni potrebbe anche essere congelato, perché quei circa (o almeno) 40 milioni possono essere destinati al centravanti. Con tante alternative tornate di grande attualità negli scorsi giorni. SCOPRI TUTTO IN GALLERY