Porte girevoli in casa Juve. Sono tanti i nomi in bilico o cedibili nella rosa bianconera, a partire da Ronaldo per arrivare ai vari Bernardeschi, Demiral e così via. Sono le conseguenze di una rivoluzione necessaria, che il ritorno di Max Allegri può incentivare E anche Arthur, arrivato solo un anno fa, è un nome che spunta nella lista degli addii. Lo scambio col Barcellona ha scontentato tutti, nonostante la plusvalenza importante realizzata. Per un periodo il brasiliano è diventato imprescindibile, salvo poi sparire dai radar tra infortuni e atteggiamenti non da Juve dentro e fuori dal campo. L'età gli garantisce una lunga carriera e le qualità restano innegabili, ma a cifre diverse dai famosi 72 milioni più bonus sarebbe già in una trattativa.

IL PSG - Nonostante tutto, c'è chi si fa avanti. E uno spiraglio è aperto dal Psg, anche perché Arthur non ha lanciato segnali di chi vuole restare a ogni costo. Il brasiliano resta un pallino di Leonardo che ne conosce potenziale e si dice convinto di poterlo fare esprimere al meglio. Non è una priorità, ma l'idea c'è e al momento opportuno potrebbe anche trasformarsi in qualcosa di più, con la Juve che aprirebbe a un nuovo scambio.