La stagione che si sta per concludere segna la fine del dominio assoluto della Juve, durato per 10 anni e che ora sembra essere arrivato al tramonto. Proprio per questo, negli uffici della Continassa si sta lavorando arduamente, nella speranza di portare una nuova alba sin da subito nel mondo bianconero. Servirà un evoluzione totale e per farlo bisognerà ovviamente portare degli innesti di spessore e che garantiscano una certa affidabilità sia a livello di immagine ma soprattutto all'interno del rettangolo verde. 

EMERGENZA A CENTROCAMPO - E' ormai risaputo che Madama necessita di un top player in cabina di regia, visto l'altalenante rendimento di Arthur e i numerosi stop che hanno condizionato la stagione di Manuel Locatelli. In quest'ottica, i nomi che più di tutti stuzzicano le fantasie della Vecchia Signora sono quelli di Milinkovic-Savic e di Paul Pogba. Ci sono loro in cima alla lista dei desideri, oltre alle altre candidature di Jorginho, De Jong e Gravenberch che però, al momento sembrano essersi raffreddate per volontà della Juve. 

RITORNO A CASA - Bisogna quindi capire quali siano le volontà e le preferenze del club bianconero che, starebbe seguendo con grande attenzione sia la pista che porta al gioiello della Lazio, sia quella che porta al francese, Andando con ordine, non è facile arrivare al serbo se consideriamo la grande pretesa economica da parte di Lotito che, si aggira attorno ai 70 milioni di euro, ma vale la pena fare comunque più di un tentativo. Diversa invece la situazione che porta al Polpo, il quale si libererà dai Red Devils a costo zero ma che percepisce un ingaggio troppo elevato per i nuovi parametri salariali imposti dalla Juve. Ma l'ostacolo maggiore, come riportato anche da Tuttosport, non è però legato alla cifra da spalmare sul conto in banca di Pogba (pronto a ridurselo pur di tornare), ma dalla forte e concreta minaccia del Psg, anch'esso da tempo sulle tracce dell'ex bianconero. Quel che però garantisce una corsia preferenziale per Madama è il rapporto e il legame indissolubile che si è instaurato tra il Campione del Mondo in carica e il mondo Juve, lasciando intendere che potrebbe essere proprio questa la chiave di svolta della trattativa