L’asse Juve-PSG negli ultimi anni è divenuto centrale in ogni finestra di mercato. Spesso i bianconeri hanno pescato in Francia: da Coman a Rabiot, passando poi per De Ligt, soffiato proprio alla corte della squadra guidata da Tuchel. Non c’è però un solo flusso: difatti, già la scorsa estate il PSG ci ha seriamente provato per Mattia De Sciglio, prima che saltasse tutto all’ultimo minuto. Ma, a gennaio, si potrebbe riaprire quel discorso. E non solo.

LATERALI - Restando sul terzino ex Milan, la Juve, secondo quanto riferito da calciomercato.com, non vorrebbe privarsene a gennaio. Sulle fasce dietro la situazione è già delicata, perdere un altro elemento non è l’ideale secondo i vertici societari bianconeri. Il PSG però preme, Leonardo vuole portare De Sciglio subito all’ombra della Tour Eiffel: molto dipenderà dalla volontà del giocatore e dalla proposta recapitata alla Juve. Che intanto continua a guardare alle opportunità sul mercato, e sfoglia la margherita: tra queste Thomas Meunier, laterale in scadenza di contratto nel 2020 proprio con il PSG, preferito a Kurzawa, pure in uscita da Parigi. I bianconeri non hanno ancora affondato il colpo ma il belga piace. MBAPPE'... - Fermo invece ogni discorso relativo a un altro prossimo parametro zero eccellente, Edinson Cavani, sul quale la Juve è gelida. Infine Mbappé, ritenuto intoccabile dal presidente Al Khelaifi: la Juve sogna di portarlo a Torino e affiancarlo a Ronaldo, ma i parigini premono per il rinnovo e non intendono liberarlo. Per questo, al momento, Mbappé resta un sogno impossibile per la Juve.