In casa Juve è tempo di iniziare a discutere di tutte le situazioni che il mercato invernale presenterà a partire da gennaio. Al momento le priorità sembrano essere tutte per la corsia esterna, con i nomi di Karsdorp e Odriozola che sono finiti in cima alla lista dei desideri dei dirigenti della Continassa, sempre più impegnati a portare sotto la Mole quello che potrebbe diventare il vice Cuadrado. Ma quella dei terzini non è l'unica 'problematica' alla quale pensare, perchè ci sono anche diverse situazioni interne ancora da sbrogliare. Una di queste riguarda il polacco Milik, il quale ci ha messo un paio di partite per entrare di diritto nel cuore dei tifosi e lo ha fatto a suon di gol, motivo per il quale è stato fortemente voluto da Allegri. 

PIANO DI RISCATTO - Ecco perchè dalla Continassa sono iniziati 'i lavori' per completare in via definitiva il riscatto totale del suo cartellino, ancora di proprietà del Marsiglia. Il prestito del polacco è infatti costato 800.000 euro, a cui andranno sommati 7 milioni più altri 2 di bonus per acquisirne definitivamente la proprietà. Il suo rendimento ha convinto pienamente Madama, mettendo a segno 4 reti in 12 presenze di Serie A, molte delle quali partendo da subentrato. Così come ha rispettato le attese anche in Champions, totalizzando 2 reti in 5 partite. Numeri che, uniti alla sua notevole esperienza, ma soprattutto alla sua tenacia e alla fame con la quale scende in campo, spingono la Juve solo verso un unica direzione: quella del riscatto.