Mentre fra un paio d'ore tornerà a giocare sul rettangolo verde contro l'Atalanta, il Napoli sta preparando la partita da giocare nei tribunali. Quelli sportivi innanzitutto, sperando di non dover ricorrere anche agli ordinari. Il prossimo step è la Corte sportiva d'appello, presieduta dal giudice Piero Sandulli. Se sul campo il baluardo difensivo del Napoli si chiama Kalidou Koulibaly, quello che agisce negli uffici legali è Mattia Grassani. L'avvocato sta preparando il dispositivo da presentare per il ricorso contro le sanzioni inflitte dal Giudice Sportivo Mastrandrea sulla partita contro la Juventus (3-0 a tavolino per i bianconeri e punto di penalità in classifica per i partenopei).

GLI ARGOMENTI DEL NAPOLI - Il Corriere dello Sport spiega nel dettaglio quali saranno i punti cardine della difesa napoletana: "Aver esclusivamente rispettato i dettami dell'Asl trasmessi via Pec - e ribaditi con forza dalla Presidenza della Regione sin dal primo istante. [...]. Aver provato ad ottenere dall'Autorità sanitaria il placet per raggiungere Torino fino alla mattina di domenica, giorno della partita. [...] I video della rifinitura del sabato, di certo non una sgambata. Tamponi prenotati per la mattina della partita presso uno studio torinese. Bagagli già sul charter prima dello stop".