Basta un colpo di Dybala, in una Juve spenta e con poca iniziativa. Basta un colpo di Dybala che poi un semplice colpo non è: il dribbling e il destro secco valgono l'1-0 finale, ma è l'atteggiamento della Joya (aiutato da Douglas Costa) a decretare la vittoria contro il Milan. Bravo a trattenere fiato e a lasciare i ritmi bassi, ma che nulla ha potuto sulla sferzata di qualità del numero 10. Vince la Juve, che torna prima al termine di un ciclo massacrante. 

JUVENTUS-MILAN 1-0 (0-0)
Marcatori:
Dybala (J) 77'
JUVENTUS (4-3-1-2): Szczęsny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur, Pjanić, Matuidi (Rabiot dal 70'); Bernardeschi (Douglas Costa dal 61'); Higuaín, Cristiano Ronaldo (Dybala dal 55'). A disposizione: Buffon, Pinsoglio, De Sciglio, Danilo, Rugani, Demiral, Emre Can,  Khedira, Ramsey. Allenatore: Sarri.
MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Conti, Duarte, Romagnoli, Theo Hernández; Paquetá (Rebic dall'85'), Bennacer, Krunić (Bonaventura dal 61'); Suso, Piatek (Leao dal 66'), Çalhanoglu. A disposizione: Reina, A. Donnarumma, Calabria, Caldara, Gabbia, R. Rodríguez, Biglia. Allenatore: Pioli.
Ammoniti: Krunic, Bennacer, Hernandez, Calhanoglu, Suso (M); Cuadrado (J).