Zero tiri in porta con il Milan, eppure resta la soddisfazione nemmeno mascherata di Max Allegri per aver mantenuto invariata la distanza dalla zona Champions e dal secondo posto. Zero tiri in porta che confermano come ormai non sia un caso il fatto che l'attacco bianconero sia solo l'undicesimo della serie A, così come il fatto che in questo momento il quinto posto rappresenti il reale rendimento della Juve. Per arrivare tra le prime quattro, insomma, serve qualcosa di più, specialmente considerando il forfait di Federico Chiesa che si aggiunge ai già tanti problemi palesati negli scorsi mesi. Serve un centravanti, sicuramente. Ma non è solo questo. Ecco perché alla Continassa si lavora anche per il centrocampo, inseguendo profili di qualità e quantità, da Bruno Guimaraes a Denis Zakaria. Solo che prima è necessario fare posto in organico e a bilancio. In sintesi la situazione segue un percorso doppio: al di là degli accordi economici la Juve darà il via libera a una cessione solo dopo aver individuato un sostituto, ma per completare un acquisto bisognerà prima vendere. Se Allegri poi dice e ribadisce che la rosa bianconera non cambierà, è altrettanto vero che nel frattempo proseguono i contatti per fare in modo che qualcosa in realtà cambi.

Da Arthur a Rodrigo Bentancur, da Weston McKennie ad Adrien Rabiot e Aaron Ramsey: scopri tutte le novità in gallery