Tempo di mercato, tempo di scelte per la Juve, che a breve inizierà a imprimere una forma concreta ai movimenti in entrata e in uscita con l'intenzione di tornare quanto prima a competere per tutti gli obiettivi dopo una stagione senza titoli. Il rischio di un'ampia sfoltita della rosa è sempre più alto. Come sottolinea l'edizione odierna di Tuttosport, infatti, sono solo una decina i giocatori bianconeri già certi di un posto in squadra per il prossimo anno, mentre tutti gli altri restano in bilico "tra prestiti da riscattare, contratti da prolungare o destinazioni da cercare"

Certamente ai saluti - per ragioni diverse - Giorgio Chiellini e Paulo Dybala, ma traballante è anche la posizione di Alvaro Morata: lo spagnolo potrebbe fermarsi a Torino, dove si sente a casa, soltanto se la Juve pagasse all'Atletico Madrid i 35 milioni di euro previsti nell'accordo iniziale, una cifra che i bianconeri vorrebbero notevolmente ridurre ma su cui al momento non si sono registrate significative aperture. Discorso diverso per Moise Kean, anch'egli in prestito ma con obbligo di riscatto fissato a 28 milioni: una formula che, in ogni caso, non equivale a una sicura permanenza dell'attaccante classe 2000, che la Signora potrebbe comunque cedere (al PSG?), magari dopo aver rinegoziato il "patto" con l'Everton

E ancora, tutta da valutare la posizione di Federico Bernardeschi, che spera di rinnovare ma dovrebbe accettare una netta riduzione dell'ingaggio, così come quelle di Arthur e Alex Sandro, entrambi reduci da una stagione molto deludente. Non si esclude un prestito, infine, per Luca Pellegrini, mentre per Daniele Rugani aumentano le possibilità di un'altra stagione da comprimario all'ombra della Mole.