Massimiliano Allegri parla in conferenza stampa alla vigilia del match di Champions League contro l'Ajax: "L'infortunio di Mandzukic cambia poco, domani può giocare Dybala dal primo minuto, Kean dal primo minuto o nessuno dei due".

DUBBI - "Se gioca uno tra Kean e Dybala è normale che uno tra De Sciglio e Cancelo sta fuori,. Se stanno fuori entrambi può darsi che giochi De Sciglio insieme a Cancelo ma fino a domattina non decido niente, domani dobbiamo anche battere i rigori".

PARTITA - "Il risultato dell'andata non cambia niente, dobbiamo giocare con la stessa intensità dell'Atletico. Dovremmo avere grande rispetto dell'Ajax quando difenderemo e dovremo avere più lucidità in costruzione. Ad Amsterdam abbiamo fatto meno bene questa seconda cosa. Sarà una partita diversa. Domani la partita sarà infinita e sempre aperta, loro giocheranno fino alla fine per vincere. Domani non finirà mai, avremo bisogno di tutti, di chi va in campo, chi va in panchina e dei tifosi. C'è bisogno del sostegno di tutti per spingere i ragazzi a fare qualcosa di importante, quando ci sarà da difendere dovremmo farlo tutti insieme".

RISULTATO - "All'andata ero convinto che sarebbe finita con un gol, credo che questa volta sarà lo stesso. Dovremmo stare più attenti a curare la fase difensiva. Ronaldo? Sta meglio fisicamente, ha una qualità straordinaria. Al momento della partita diventa un altro giocatore, gli si legge in faccia. Domani capitano? Se Dybala gioca sarà lui sennò Bonucci, le gerarchie dei capitani non le ho molto presenti".

PARTITA - "Dobbiamo capire i momenti, hanno fatto meglio la partita di Madrid che quella in casa, domani dobbiamo essere bravi quando aggrediamo, bravi a fare la fase difensiva. Domani dovremmo dare tre colpi noi e uno loro. Dobbiamo creare i presupposti e fare una bella prestazione dal punto di vista atletico e tecnico, da questo punto di vista ad Amsterdam potevamo fare meglio".

MANDZUKIC - "I giocatori stanno tutti bene, Mandzukic ha questo problema al ginocchio, oggi si è fermato, in queste partite tutti devono essere sani, non posso buttare un cambio tutti quelli che vanno in campo devono essere delle iene"

DOUGLAS COSTA - "Non parte dal 1', dopo Amsterdam si è fermato d nuovo e anche lui non è nelle migliori condizioni, speriamo che doamni mi dia garanzie per averlo mezzora".

RONALDO - "Era anomalo che la Juve uscisse in Champions con Ronaldo che aveva segnato solo un gol".

DE JONG - "Non mi sento sollevato se manca. E' molto bravo ma se domani dovesse giocare per noi non cambia niente, dovremmo dare più pressione. Domani dobbiamo vincere e portare a casa il passaggio del turno con de Jong o senza de Jong".

SPINAZZOLA - "Domani gioca Alex Sandro, come dico a volte, Spinazzola ha fatto molto bene con l'Atletico ma il dispendio di energie fisice e mentali è alto, non capita  solo a Spinazzola, anche Rugani dopo Amsterdam ha dovuto riposare. Per giocare queste partite bisogna abituarsi, uno dall'oggi al domani non può giocarle tutte. Piano piano ci vuole un percorso per arrivare ad un certo punto e giocarle tutte".

DYBALA-KEAN - "Domani contano le motivazioni e conterà correre. Quando avremo la palla dovremo far bene quando non ce l'abbiamo dobbiamo difendere tutti insieme. Domani è un quarto di finale non c'è bisogno di dire niente".

MURO AJAX - "Possono sfondarlo Kean, Dybala o nessuno dei due. Con loro devi giocare tecnicamente pulito e veloce per uscire dalla prima pressione, meglio di come abbiamo fatto ad Amsterdam".