In casa Juve si deve ancora digerire la sconfitta maturata in Coppa Italia e soprattutto, il modo in cui questa è avvenuta. Gli episodi arbitrali che hanno indirizzato la gara in favore dell'Inter infatti, hanno mandato su tutte le furie Max Allegri, espulso poi dal direttore di gara Valeri. Ma gli animi bollenti dell'allenatore livornese non si sarebbero limitati solamente a bordocampo, bensì, sarebbero proseguiti anche all'interno del tunnel che porta agli spogliatoi, dove gli addetti ai lavori sostengono che ci sia stato un confronto verbale anche con il presidente Andrea Agnelli. Questo ha generato non poche polemiche, tra chi iniziava a pensare ad un divorzio imminente e chi invece non ha voluto credere a questa versione dei fatti. 

CHIAVI A MAX - Polemiche e interrogativi che sono morti sul nascere, perchè Massimiliano Allegri è e sarà ancora a lungo la certezza della Juve. La sua lunga e ricca durata del contratto infatti, lo blindano a Madama ancora per molto tempo e la speranza è quella di tornare nuovamente a vincere trofei come fatto in passato. Con la stagione che si sta per concludere infatti, la Juve chiude la sua prima annata senza alcun titolo dopo ben 10 lunghissimi anni, da quando in panchina sedeve Gigi Delneri per farla breve. Ed è anche questo il motivo per il quale Allegri è stato fortemente voluto e richiamato da Agnelli, il quale ha sempre mostrato fiducia imprescindibile all'ex allenatore di Cagliari e Milan e pronto a schierarsi nuovamente dalla sua parte.