Tutto pronto per l'allenamento del mercoledì, eccezionalmente aperto a tifosi e stampa. La Juve scende in campo dopo il pari di Udine e ora nelle gambe nuova benzina in vista di Empoli. E' tornato Rabiot, non si vedranno Kaio JorgeRamsey. Non c'è neanche Morata: differenziato in palestra per l'attaccante spagnolo.

11.35 - Termina qui la seduta di allenamento, dopo una partitella intensa ed elettrizzante. Il protagonista? Manuel Locatelli: due gol e ottime giocate. E' già in forma campionato.

11.20 - Una botta al braccio destro per Cristiano Ronaldo: lascia la seduta prima dell'ultima parte. Dopo l'intervento dello staff medico, il portoghese ha deciso di abbandonare l'allenamento. Anche Chiellini non ha preso parte alla partitella.

10.55 - Altro esercizio sul possesso, per trovare subito la verticalità. Allegri dà indicazioni precise sull'uscita palla al piede: dai centrali al ruolo di De Ligt che viene dentro, Bernardeschi a ricevere nel mezzo e Bentancur a 'girare'. 

10.45 - Prosegue l'esercizio sul possesso. Allegri ferma la seduta e chiarisce: "Non possiamo andare sempre a 700 all'ora. Ci sono momenti in cui bisogna prendere la palla e rallentare, altri in cui bisogna andare al massimo". 

10.35 - Termina la fase atletica. Ora Allegri detta le condizioni: squadra divisa in tre gruppi, due al centro e uno sui lati. Lavoro sul possesso e massimo due tocchi, con aiuto delle sponde esterne. Vince chi... la tiene di più! 

10.22 - Si vede il vice presidente Pavel Nedved. La squadra ora è impegnata negli scambi stretti e in velocità. Al gruppo sono aggreganti anche De Winter, Fagioli, Ranocchia e Soulè​.

10.10 - Terminato il discorso alla squadra, la Juve ha iniziato a correre. Esercizi di riscaldamento e scatti in mezzo al campo. Guidano Bonucci e Chiellini, chiudono Dybala, Danilo e Ronaldo.

10.00 - Squadra in campo, puntuale. La seduta inizia con un discorso di Allegri: tutti in cerchio, comanda Max, pronto a dare indicazioni per l'allenamento di oggi.