Un "treno che crossa". Questa la definizione che meglio si adatta a Filip Kostic, secondo Tuttosport, che nell'edizione odierna traccia un profilo tattico del giocatore dell'Eintracht Francoforte per cui la Juve sta accelerando a tavoletta nella trattativa, con l'intento di portarlo quanto prima alla corte di Massimiliano Allegri. Come scrive il quotidiano, l'obiettivo bianconero copre tutta la fascia mancina come se corresse su un binario, sfruttando velocità e resistenza del suo fisico compatto, e dalla trequarti in avanti crossa. E lo fa con maestria, considerati i 9 assist serviti ai compagni e i 26 passaggi chiave (cioè che hanno creato un'occasione da gol non sfruttata) effettuati nello scorso campionato tedesco, in cui si è "laureato" re assoluto dei cross (244).

Miglior uomo-assist dell'ultima Europa League, il connazionale di Dusan Vlahovic è in grado di arrivare al cross sia inserendosi senza palla sia sfruttando il dribbling. E non solo, perché Kostic trova spazio per "pennellare" i suoi passaggi anche su palla inattiva, una dote che alla Juve gli consentirebbe di mandare in gol - oltre ai centrocampisti abili nell'inserimento come Paul Pogba e Weston McKennie, quando torneranno - anche difensori bravi nel gioco aereo come Leonardo Bonucci e Gleison Bremer. In bianconero, comunque, Kostic non sarebbe soltanto un vice di Federico Chiesa, anzi potrebbe offrire varie soluzioni al tecnico livornese: da un 4-2-3-1 con Juan Cuadrado sulla fascia e Angel Di Maria alle spalle di Vlahovic, a un 3-4-3, fino a tentare l'esperimento del serbo da terzino nella difesa a quattro, magari con Danilo sulla fascia opposta a bilanciarne le fughe in avanti.