Ieri Andrea Agnelli ha festeggiato i suoi primi 10 anni da presidente della Juventus. Lo ha fatto come suo solito, presentandosi al lavoro alla Continassa, nel giorno che ha visto che il ritorno di Cristiano Ronaldo al centro sportivo bianconero. Una presenza fisica più che mai importante, quella di Agnelli, in un momento così delicato per tutti, Juve compresa. Un atto di fiducia per il presente e uno sguardo che si proietta in avanti. D’altro canto, Agnelli lo aveva già indicato nei discorsi programmatici di inizio stagione che questo 2019-20 sarebbe stato “l’anno zero” per la Juventus. Un anno zero reso ancor più duro e complicato dall’emergenza coronavirus, che va ad aumentare il livello delle difficoltà che attendono la Juventus di Agnelli nel prossimo decennio, per un programma che prevede quattro punti ben definiti.

SCORRI PER SCOPRIRE LE 4 SFIDE DELLA JUVE DEL PROSSIMO DECENNIO