La bufera che si è scatenata sulla Juventus a causa del 'caso plusvalenze' potrebbe aprire in casa bianconera anche scenari impensabili fino a poche settimane fa. Fatta la debita premessa della presunzione di innocenza, la vicenda che vede coinvolti Agnelli, Nedved, l'ex Paratici e altri dirigenti, indagati dalla Procura di Torino per le plusvalenze dal 2018 al 2021, potrebbe portare anche a conseguenze clamorose all'interno della società bianconera, ancor prima degli eventuali sviluppi penali e di giustizia sportiva. Sono ormai tante le voci che riferiscono di un John Elkann spazientito per la gestione del club da parte del cugino Andrea Agnelli, gestione nella quale i tanti successi sportivi hanno avuto come corollario vicende poco limpide, dal 'caso biglietti' alla Superlega, passando per il 'caso Suarez' e arrivando, ora, alle plusvalenze. Sulla base di queste premesse, Elkann starebbe meditando sul futuro della Juve, considerando anche l'ipotesi di avvicendare Agnelli e il suo gruppo dirigente con volti nuovi.

Immaginando chi, eventualmente, potrebbe sostituire Agnelli e compagni alla guida della Juve nel prossimo futuro, vi proponiamo un totonomi che al momento vuole essere poco più che un divertissement, non essendoci segnali significativi di un avvicendamento imminente. Ma se Elkann decidesse davvero di cambiare faccia alla Juve nei prossimi mesi (escludendo l'ad Maurizio Arrivabene, che sarebbe confermato), alcuni fra i nomi che vi proponiamo sarebbero sicuramente presi in considerazione. 

SCORRI PER LEGGERE I 10 NOMI PER IL FUTURO DELLA DIRIGENZA DELLA JUVE