E' una Juve leggera, nel bene del doppio vantaggio e nel male della disattenzione di Wesley, delle occasioni sprecate, di una partita così in discesa eppure rimessa in piedi da un momento. I bianconeri, avanti per 2-1 sul Genoa all'intervallo con gol di Kulusevski e Morata (di Czyborra la rete avversaria), adesso dovranno stringere i denti e provare a recuperare la magia dei primi minuti. Quando tutto filava liscio e la catena di montaggio di gioco sapeva mettere in evidenza tutti gli ingranaggi. 

Il più lucente, vien da sé, è il talento di Dejan Kulusevski: un gol divorato e uno segnato, poi lo scarico illuminante per il raddoppio di Morata. Spiace per Wesley: era partito alla grande, cade di pura ingenuità sul gol subito. 

Leggi TOP e FLOP nella gallery dedicata