L'addio alla Nazionale è stato annunciato, quello alla Juve non ancora, ma ormai sembra nell'aria. Il 22 maggio potrebbe concludersi l'avventura di Giorgio Chiellini in bianconero. Almeno da giocatore, perchè il futuro dell'attuale capitano potrebbe essere ancora alla Vecchia Signora con un ruolo da dirigente, ma per quanto riguarda il campo sta crescendo la convinzione che il difensore possa davvero valutare una risoluzione anticipata del contratto (in scadenza il 30 giugno 2023), magari per un ultimo anno in MLS. La mancata qualificazione della Nazionale azzurra al Mondiale, del resto, ha posto una pietra tombale sulle ambizioni del numero 3, spingendolo a rivalutare il punto d'arrivo in carriera fissato a 39 anni.

Intanto, se Giorgio riflette sul da farsi, la Juve non può proprio più rimandare la scelta del suo successore. A fare il punto della situazione è Calciomercato.com, che scrive: "Praticamente sfumata la pista che portava a Tony Rudiger, osservando i minimi spiragli di inserimento tra Gleison Bremer e l'Inter, troppo difficile ipotizzare un accordo con il Napoli per Kalidou Koulibaly, con l'opzione low cost che conduce a Nikola Milenkovic, è ora Benoit Badiashile a risalire la gerarchia tra gli obiettivi bianconeri": 21 anni appena, mancino dal fisico monumentale, è titolare fisso del Monaco da quando ne aveva 17 e mezzo. I contatti tra la Juve e il suo entourage sono sempre più approfonditi, ma manca l'accordo con il club monegasco, che da sempre resta bottega carissima.