Meno di ventiquattro ore e avremo il nuovo calendario della Serie A TIM 2022-2023. Sarà presentato domani, 24 giugno, alle ore 12.00, svelato in diretta su Dazn e sul canale YouTube di Lega Serie A. Ecco vincoli e criteri da rispettare per la compilazione del calendario della Serie A TIM: confermato il calendario asimmetrico, che sarà sia come sequenza di gare, sia come composizione all’interno di una giornata, rispetto all’andata.

LE DATE - Il primo turno di Serie A si disputerà il weekend di Ferragosto, tra il 12 e il 13 agosto 2022, mentre l'ultimo turno il weekend tra il 3 e il 4 giugno 2023. Ci saranno quattro turni infrasettimanali: 31 agosto, 9 novembre, 4 gennaio 2023 e 3 maggio 2023. E due pause per le Nazionali: dal 19 al 27 settembre e poi dal 20 al 28 marzo. Oltre al Mondiale in Qatar, dal 13 novembre al 4 gennaio. E c'è la possibilità dello spareggio scudetto, in caso di arrivo a pari punti di due squadre.

Inoltre, è prevista alternanza assoluta degli incontri in casa ed in trasferta per le seguenti coppie di Società:

EMPOLI-FIORENTINA
INTER-MILAN
JUVENTUS-TORINO
LAZIO-ROMA
NAPOLI-SALERNITANA

I CRITERI:

- una partita non avrà il proprio ritorno prima che siano stati disputati altri 8 incontri;

- non possono essere programmati scontri tra Milan, Inter, Napoli, Juventus, Lazio, Roma e Fiorentina nei turni infrasettimanali;

- non sono previsti derby nei turni infrasettimanali e alla prima giornata;

- le Società partecipanti alla UEFA Champions League (Milan, Inter, Napoli, Juventus) non incontrano le Società partecipanti alla UEFA Europa League (Lazio e Roma) e le Società partecipanti alla UEFA Conference League (Fiorentina) nelle giornate di campionato comprese tra due turni consecutivi di Coppe Europee;

- in tutti i casi in cui ciò è stato possibile, si è tenuto conto delle situazioni di indisponibilità del campo e/o di concomitanza con altri eventi cittadini di speciale rilevanza.

- Nella prima giornata non possono incontrarsi, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, società che si sono già incontrate nella prima giornata dei due campionati precedenti.

- Nell’ultima giornata non possono incontrarsi, indipendentemente dall’ordine casa/trasferta, società che si sono già incontrate nell’ultima giornata dei due campionati precedenti.