La carica dei magnifici cinque. Gianluigi Buffon, Andrea Barzagli, Giorgio Chiellini, Stephan Lichtsteiner e Claudio Marchisio, in rigoroso ordine alfabetico per non lasciarsi in alcun modo influenzare quando si parla di bandiere di questo calibro. I magnifici cinque che hanno scritto una pagina indelebile nei libri dei record del calcio italiano, che hanno compiuto un'impresa titanica e senza precedenti: conquistare sette scudetti consecutivi.

CHE IMPRESA! - Per il leggendario portiere bianconero, ormai prossimo al ritiro dal calcio giocato, è anche record di scudetti in solitaria nella storia: sono 9 quelli ufficialmente riconosciuti dalla Lega, con l'accoppiata 2001/02 e 2002/03 ad aggiungersi ai magnifici sette. Superati Giovanni Ferrari, Giuseppe Furino e Virginio Rosetta, tre grandissimi del passato bianconero. Per Barzagli e Chiellini, prossimi al rinnovo con la Vecchia Signora, c'è la possibilità di allungare ulteriormente una striscia leggendaria nelle stagioni a venire e, chissà, ambire al primato dello stesso Buffon prima di fine carriera. Più complesso il discorso che accompagna Marchisio, sempre più ai margini del progetto di Massimiliano Allegri. Se dovesse restare il tecnico livornese l'addio nel prossimo mercato estivo sarebbe quantomai probabile, altrimenti si vedrà. Lichtsteiner, invece, ha già annunciato la propria partenza a fine stagione, dopo il mancato rinnovo del contratto, in scadenza il prossimo 30 giugno.

JUVE DA RICOSTRUIRE - E' evidente che la Juventus non ha intenzione di fermarsi qui. La voglia di continuare a vincere, accumulare record e, soprattutto, dare la caccia alla terza Champions League, sfuggita troppe volte all'ultimo passo, è troppo forte per pensare di proseguire soltanto d'inerzia. E' evidente altresì, quindi, che il ciclo dei magnifici cinque debba in qualche modo aggiornarsi e, almeno per una parte di loro, fermarsi qui. I bianconeri hanno dimostrato, soprattutto in Europa, di necessitare un rinnovamento. In difesa in primis, dopo la perdita di quel Leonardo Bonucci fermatosi a sei tricolore consecutivi per diventare capitano del Milan a partire dalla scorsa estate. Buffon ha già un egregio successore in Wojciech Szczesny. Barzagli potrà essere protagonista, ma con un ruolo sempre più marginale, mentre Chiellini, infortuni permettendo, sarà capitano ancora di mille battaglie. Sulla fascia destra urge un rinforzo al fianco di Mattia de Sciglio, mentre a centrocampo, con Emre Can a un passo e tanti nomi caldissimi sul mercato, le alternative non mancano.

Sette scudetti consecutivi, ma alla Juventus non basta mai. Per ora, però, giusto rendere onore a chi ci è sempre stato, a chi ha guidato la squadra, in campo e negli spogliatoi, a chi ha portato in alto, altissimo i colori bianconeri. Buffon, Barzagli, Chiellini, Lichtsteiner, Marchisio: grazie!

I loro numeri quest'anno sono nella nostra gallery dedicata.