Ha effettuato le visite mediche mercoledì 14, "mimetizzandosi" insieme ai giocatori della Juventus che accorrevano al J Medical per i test pre-raduno. Ma lui è un nuovo acquisto, un giovane nuovo acquisto del club bianconero. Un colpo da lanciare nella Primavera. Lui ha 16 anni, è belga di origini congolesi, e si chiama Joseph Nonge Boende.

Chi è questo nuovo arrivato? Si tratta di un mediano, uno di quei centrocampisti ideali fare da diga al fianco di giocatori d'impostazione, ma che all'occorrenza sanno vedere la porta. Viene spontaneo fare un paragone con Daouda Peeters (creciuto però nell'altro club di gran prestigio del Belgio, il Bruges) altro centrocampista di gran fisicità ormai elemento fisso della Juve Under 23.

Nonge Boende è cresciuto nel fiorente vivaio dell'Anderlecht, dove ha compiuto la trafila giovanile fin dall'età di 7 anni, fino a questo trasferimento alla Juve, dove sta per firmare un contratto della durata di tre anni. Un anno e mezzo fa ha segnato il gol decisivo allo scadere che ha permesso all'Anderlecht Under 16 di vincere Youth International Challenge Cup nella tiratissima finale contro il Wolverhampton.