La Juve è stata eliminata ai quarti di Champions League. Massimiliano Allegri commenta così, ai microfoni di Sky Sport, la sconfitta contro l'Ajax: "Nel secondo tempo hanno meritato ampiamente il passaggio del turno, nel primo tempo avevamo fatto una buona partita, nonostante un po' di frenesia. Ma il calcio è bestiale, subisci un gol fortuito e dopo ci è entrata un po' di paura. Bisognava mantenere le distanze e giocare un match diverso, invece è stato tutto più difficile".

SUGLI INFORTUNATI - "Queste partite si giocano sui dettagli, sulla condizione, sui cambi e purtroppo non ho avuto alcuni giocatori come Douglas Costa, Khedira, Chiellini. Ma non ho niente da rimproverare ai ragazzi".

SUL CONTRATTO - "Con il presidente Agnelli avevamo parlato già l'altroieri, gli ho comunicato la decisione di rimanere alla Juve. Nei prossimi giorni ci incontreremo per programmare il futuro".

SUL GOL DELL'1-1 - "Sono situazioni che devono essere evitate, in quel momento devi portare il risultato fino alla fine del primo tempo. La posizione di Bernardeschi? Dovevamo allinearci. Senza quel gol sono convinto che avremmo fatto un secondo tempo diverso, ma ci sono tanti meriti dell'Ajax.

SULL'AJAX - "Non scordiamoci che questa squadra due anni fa ha giocato una finale di Europa League, queste squadre si fanno con giocatori forti".

SU CR7 - "Ronaldo ci ha dato molto in Champions e in tutta la stagione".

SUGLI ASSENTI - "Per vincere questa competizione bisogna arrivare a queste partite nelle migliori condizioni, mentre noi è da un mese e mezzo che tentiamo di recuperare giocatori. Anche con l'Atlético aveva debuttato Spinazzola ed Emre Can aveva giocato terzo centrale. Non ci scordiamo che quando avevamo battuto il Barcellona, a loro mancava Busquets".

SULLA DIFESA - "Oggi Rugani e Bonucci hanno fatto una buona partita, come tutti. Hanno disputato un'ottima partita contro una squadra che ha dimostrato di avere giocatori importanti in un grande stato di forma".

SUL GOL DEL 2-1 - "De Ligt è scappato alla marcatura. I dettagli fanno la differenza, dei tre gol subiti dall'Ajax ne abbiamo regalati due e mezzo".