"Se ne va, la capolista se ne va". Festeggia, giustamente, l'Inter di Antonio Conte. E lo fa soprattutto il tecnico nerazzurro, tra i più scatenati nella festa interna allo spogliatoio dell'Ezio Scida che ospita l'Inter. Serve un punto, o forse meno, per lo scudetto matematico: dipenderà tutto dalla partita di domani dell'Atalanta. La Dea giocherà alle 15 con il Sassuolo: se dovesse perdere, a quel punto consegnerebbe aritmeticamente il titolo ai nerazzurri. Che intanto festeggiano. A pieni polmoni. Con Conte protagonista.