Nicolò Barella, ai microfoni di Sky Sport, ha raccontato la sua esperienza all'Inter e le sue impressioni sullo scontro diretto con la Juve.

CARTELLINI - "La gestione dei cartellini? Ci sono anche altre cose su cui devo migliorare, però la gestione dei cartellini è una cosa in cui ero migliorato. Nel girone di andata ho preso solo cinque, ho fato di peggio a Cagliari. Scherzi a parte, diciamo che sono migliorato. Ogni tanto mi piace mettere la gamba dove non devo, devo migliorare, però questo sono io. Chi era più istintivo tra me e mia moglie quando andava in moto? Lei quando andava in moto. Infatti ora, da quando è diventata mamma ha dovuto parcheggiare la moto e io parcheggerò i cartellini. Ti dico che vino saremo alla fine del campionato".

SULLA JUVE - "Quando giochi nell’Inter, in una società così importante, hai uno degli allenatori più forti del mondo e giochi con dei campioni devi sempre ambire a vincere. Poi la società ha delle programmazioni, in futuro magari farà ancora meglio ma quando arrivi all’Inter giochi sempre per vincere. Abbiamo cercato di accorciare il gap con la Juventus che stava dominando da anni in Italia. Non so se ci siamo riusciti, sicuramente ci stiamo provando. Faremo il 110% e anche di più per accorciare ancora di più".