Il futuro della Juventus, in vista di un caldissimo mercato estivo, resta in stand-by in attesa di definire la permanenza o meno di Massimiliano Allegri sulla panchina bianconera. E' innegabile, però, che sia Alex Sandro sulla fascia sinistra che Joao Cancelo sulla destra siano sulla graticola, dopo una stagione tutt'altro che convincente per entrambi. La seconda consecutiva per il terzino brasiliano, quella d'esordio per il portoghese, che ha mostrato il proprio meglio soltanto nella prima parte di stagione. Innegabile anche che Leonardo Spinazzola e Mattia De Sciglio siano senza dubbio riserve di lusso, ma non possano bastare da soli a tenere salde le redini del reparto. E, oltre ai nomi ormai noti, la Juventus ha tanti eredi nel mirino.

SULLA SINISTRA - Il nome più caldo per sostituire Alex Sandro resta quello di Marcelo, ormai da un anno accostato a un futuro a Torino, dove potrebbe ritrovare Cristiano Ronaldo, grande amico ai tempi del Real Madrid. Dopo il ritorno in panchina di Zinedine Zidane, però, la pista si è raffreddata e al suo posto sono risalite le quotazioni di Alejandro Grimaldo, seguito da vicino anche dal Napoli e valutato 30 milioni di euro dal Benfica. Il nome del giorno, però, è quello di Ferland Mendy del Lione, dopo le parole del suo gente riportate questa mattina: "Mendy è un profilo che rientra nella lista dei bianconeri come in quella di tutte le big. L’amicizia tra Agnelli e Aulas può aiutare, però alla fine per tutti contanto soltanto le cifre". Desta meno interesse una soluzione di elevata duttilità, ma minore qualità, com'è Matteo Darmian, in scadenza il 30 giugno del 2019 con il Manchester United.

SULLA DESTRA - Se è altissima la fiducia nei confronti di Spinazzola, non altrettanto si può dire per Cancelo. Il terzino può lasciare fin da subito la Juventus in caso di conferma del tecnico livornese e Fabio Paratici è al lavoro per trovare un sostituto. Torna di moda il nome di Thomas Meunier, possibile occasione in uscita dal Paris Saint-Germain, con il contratto in scadenza il 30 giugno del 2020 e una valutazione al ribasso. A lui si aggiungono le piste che portano a Kieran Trippier, che vive lo stesso dilemma contrattuale con il Tottenham, oltre a Cristiano Piccini, reduce da una stagione da protagonista con la maglia del Valencia. Paratici, infine, ha un nome in testa da tempo per la fascia destra: si tratta di Djibril Sidibé, classe '92 del Monaco, da tempo sulla lista di mercato del dirigente bianconero.