Tra il dire e il ripartire, c'erano di mezzo le sue intenzioni. Buone? E chi lo sapeva, fino a qualche giorno fa. Gonzalo Higuain, al ritorno a Torino, non ha stupito per il ritardo (ormai conclamato), né per il nervosismo verso i cronisti appollaiati sotto casa sua per rubare foto ed emozioni. Certamente, l'ha fatto per lo stato fisico in cui si è presentato. Tuffandoci nel passato recente, si capisce quanto non fosse poi così scontato. 

ALLENAMENTI DURI - Eppure dall'Argentina avevano confermato: Gonzalo si stava allenando duramente, insieme al fratello e spesso anche con l'aiuto di suo padre (ex difensore di Boca e River). Tanto cardio ed esercizi di potenza, la buona compagnia non sempre accompagnata dalla buona forchetta, che pare abbia messo da parte per evitare anche qualche critica di troppo ormai copiata e incollata da qualche stagione. Si è fatto trovare pronto, insomma. Nonostante fosse il più dubbioso sulla ripartenza. 

I TIFOSI - Cavalcando anche le voci della paura e dell'attesa, tanti tifosi si erano chiesti in quali condizioni sarebbe rientrato alla corte di Sarri. Ecco, la foto mostrata oggi dalla Juventus non lascia dubbi, né spazio alle fantasiose interpretazioni. Il Pipita sta bene. Sembra in forma. Gli manca ritmo, ma non l'addome scolpito. "Posso dire che pensavo si presentasse in condizioni anche peggiori?", si chiede Fabio su Twitter. Effettivamente...