Quattro gol in due partite: Kai Havertz è la stella più luminosa della Bundesliga, ripresa da poco più di una settimana. Il trequartista del Bayer Leverkusen segna e incanta, regalando una sensazione di superiorità generale. Un predestinato, che la Juve segue da diverso tempo.

DECISIVO - “Diventerà un giocatore importantissimo” aveva detto di lui Maurizio Sarri, esponendosi in pubblico. Ed in effetti, questo 20enne, già capitano del Bayer, è già oggi una realtà, non più una promessa. Nella sfida vinta col il Gladbach il classe ‘99 ha brillato come non mai: palla filtrante di Bellarabi, Havertz scatta sul filo del fuorigioco e, con un movimento da vero numero nove, batte il portiere avversario con un preciso tocco col destro. Poi un rigore, che vale la seconda doppietta consecutiva, 10 gol in Bundesliga, 14 in totale in stagione. Interpellato sul suo futuro, al termine della gara, ha detto: "Non mi piace parlare troppo, so che ci sono molte speculazioni. Mi concentro sulla stagione e vedrò dopo. Sono molto grato al Leverkusen e non voglio confonderlo in alcun modo​".

LA SCELTA - La Juve è stregata, guidata da Sarri, come detto suo grande estimatore: “Unisce ottime doti fisiche a grandi qualità tecniche. Il Bayer lo sta utilizzando dietro l'attaccante centrale o esterno, mi sembra un giocatore completo che potrebbe giocare anche da centrocampista totale. Pensare che è un '99 e vederlo in campo con quelle qualità e quella personalità, sicuramente fa pensare che diventerà importantissimo, uno dei più importanti d’Europa”. Il club bianconero osserva dunque intrigato ma, al momento, non è al lavoro per portarlo a Torino già la prossima estate. Due i motivI. Il primo è legato al prezzo, 80 milioni, ritenuto eccessivo. Il secondo: la Juve in estate a centrocampo concentrerà le sue energie sul sogno Pogba, come trequartista ha già fatto un investimento in Kulusevski.