E' guerra tra virologi e uno dei più popolari tra questi, Roberto Burioni, è stato querelato da ​Giulio Tarro che ha scelto come avvocato Carlo Taormina, famoso per aver inizialmente difeso Anna Maria Franzoni nel caso di Cogne e più recentemente gli ultras della Juventus nel caso Last Banner. La querela, spiega Taormina in una nota, deriva dall' "opera di denigrazione continuamente perpetrata a danno del suo prestigio scientifico professionale e personale”. Burioni ”è entrato volgarmente in polemica con il professor Tarro per recondite ragioni che l’autorità giudiziaria dovrà approfondire”.

"Il professor Tarro, rivolgendosi all’autorità giudiziaria romana - continua Taormina - si è riservato la costituzione di parte civile ponendosi a disposizione della Procura di Roma per essere immediatamente sentito. Tarro, docente universitario di alto prestigio, primario del reparto di virologia del Cotugno di Napoli e oggi primario emerito, legato a momenti fondamentali della virologia mondiale, quale collaboratore di Sabin nella scoperta del vaccino per la poliomielite diffida persone fisiche, giuridiche e mass media dal consumare opere di diffamazione e denigrazione, ferma la legittimità di un confronto, anche robusto, sulle questioni scientifiche che oggi suscitano particolare interesse”. Querelati anche due giornalisti, accusati di aver "diffuso false informazioni" sul curriculum di Tarro.

CASO JUVE - Lo scorso ottobre Taormina aveva difeso gli ultras della Juve in tribunale a Torino, invitando il club bianconero a ritirare le denunce verso i propri ultras: ​​"Oggi a Torino per difendere gli ultras della Juventus del secondo anello dello stadio - scrisse su Instagram -. Può un gigante come la Juve essere vittima di estorsione? Può essere estorsione avera dotazione dei biglietti ore io pagamento? La Juve faccia la Signora e ritiri le denunzie".