A tutt’oggi, attorno alla Juventus si registrano infiniti sogni. Primo: arriva Guardiola. Secondo: Pogba scalpita, sogna Torino, la squadra che è il suo unico vero amore. Chiesa non vede l’ora di indossare la maglia bianconera. De Ligt non chiude col Barcellona, quindi finisce alla Juve. Dybala rimane, Douglas Costa anche. Ora, senza Allegri, Cancelo è felice e diventerà quel grande giocatore visto in quattro, cinque partite, poi scomparso. 

Per ora, comunque, non c’è nulla di certo a partire dall’allenatore prossimo venturo. Tutti, però, vogliono venire alla Juve. Guardiola, addirittura, si dimezzerebbe lo stipendio, Pochettino pagherebbe di tasca sua la clausola col Tottenham. 

La realtà è più dura: la Juve ha problemi di bilancio. Su questo si basa il suo futuro.