Guardiola si, Guardiola no. Guardiola su, Guardiola giù. Sui social non si parla d'altro. Tra verità e finzione ma c'è anche un altro lato da tenere sott'occhio, oltre a quello sportivo. L'affare Guardiola sembra un discorso speculativo che serve a far salire e scendere il titolo della Juve in borsa. Gli speculatori, infatti, si divertono a far circolare certe notizie, solo per guadagnarci in borsa. La speculazione determina poi l'aggiotaggio. Mettiamo caso che io sia un investitore che però può anche divulgare notizie. A quel punto compro azioni ad un euro e 30 ad esempio. Appena esce la voce su Guardiola il titolo schizza e io vendo. Ma se sono io a divlugare la notizia è una frode. La CONSOB sta indagando proprio perché si vuol capire chi sta divulgando queste notizie.

Con questo non voglio dire che Guardiola non arrivi. Tutto può essere. Dopo Ronaldo può anche essere che arrivi Guardiola. L'anno scorso però quando iniziarono le prime indiscrezioni su CR7 il titolo Juve era a 0,7-0,75. Con l'ufficialità di Ronaldo il titolo è balzato ad oltre 1,20. Più del 40-50% di guadagno. Diciamo che in una situazione del genere uno speculatore può pensare di fare cosa ha fatto con Ronaldo anche con Guardiola. Le due cose possono anche andare di pari passo. Guardiola può arrivare ma quel che è certo è che in questo momento c'è qualcuno che si sta divertendo a mettere certe informazioni in giro. Non a caso dopo la smentita del City ieri il titolo è crollato.

Ci sono personaggi, così dette persone sensibili, che sono tutte quelle che siedono nel CDA. Tutte queste persone devono obbligatoriamente comunicare se comprano o vendono un titolo della Juve. Sono obbligati a farlo, che ne comprino una o mille. Se la CONSOB vuole approfondire le cose può andare a controllare quando, durante la giornata, ci sono i picchi degli ordini di acquisto e controllare tramite le banche chi prima di queste indiscrezioni comprava azioni della Juve. La difficoltà è che a volte gli acquisti vengono fatti tramite società estere e non è facilissimo rintracciare i responsabili ma la CONSOB fa queste ricerche in modo che il mercato sia non drogato. Ricordiamoci sempre che il titolo della Juve è tra i primi 40 in Italia e non può avere scossoni da +15 a -10 sulla base di voci che volevano Guardiola a Palazzo Parigi a Milano. Pep può arrivare? Magari si. Di certo in questo momento le voci fanno anche parte di un gioco finanziario.

La nuova dichiarazione del Manchester City: 'Guardiola alla Juve? Qualcuno sta speculando, non accadrà'