Georgina Rodriguez, compagna di Cristiano Ronaldo, ha rilasciato un’intervista a Sportweek in cui ha parlato della sua vita al fianco del fenomeno portoghese della Juventus: “Allenamenti? Dipende dal momento. Ci sono periodi in cui mi alleno di più e altri meno. Dipende se ne ho bisogno o ne ho voglia. Non sono ossessionato dall’essere magra. Mi piacciono le mie curve. Seguo una buona e sana alimentazione e quando ne ho voglia sgarro. Mi piacerebbe riuscire ad allenarmi tutti i giorni, un’ora al giorno, ma poi riesco 4-5 volte alla settimana”

Deve dividere la palestra con Cristiano, che è un marziano anche con gli attrezzi. Le mette pressione? La corregge?
“Condividiamo la palestra… perché ne abbiamo solo una in casa! Ho imparato molto da lui. Mi aiuta, insegna e motiva. Alla fine sei il riflesso di ciò che vedi… e io vedo lui. Quindi, anche se ero già una donna sana e sportiva, oggi e ogni grazie a lui sto ancor meglio. All’inizio avevo vergogna ad allenarmi vicino a lui, è pur sempre Cristiano Ronaldo. Ma poi tutto è cambiato. Lui è la mia ispirazione e il mio grande amore”.

E poi ci sono i vostri figli. La famiglia è la sua priorità?
“Senza dubbio, la mia famiglia è la mia priorità. I miei figli e mio marito vengono prima di tutto. Mi prendo molto cura di loro e il mio cuore è intrappolato. Pieno d’amore”

Come le ha cambiato la vita la maternità?
“Mi ha cambiato sicuramente in meglio”

Lo scrive spesso: “La mia vita ruota attorno a Cristiano”. A casa è perfetto e perfezionista come in campo? Non può andare a far la spesa, lo assalirebbero. Ma sa cucinare? Sa cambiare una lampadina?
“No, Cristiano non può andare al supermercato… Ma grazie alla mascherina, ultimamente, siamo scappati a far a spesa qualche volta… e qualche anno fa siamo riusciti anche ad andare al cinema! È un super papà e il miglior marito che potessi sognare. Ma non cucina. Dopo essersi allenato per tutta la mattina, merita di trovare a tavola un buon piatto di cibo caldo preparato con amore. Abbiamo uno chef e a volte cucino io. E cambiare una lampadina a casa nostra è impossibile, abbiamo i soffitti così alti… Se tu fossi Cristiano Ronaldo, cambieresti una lampadina a 6 metri da terra?! Meglio di no. Prenditi cura di te stesso e dedica te stesso as essere il migliore in quello che fai. Al resto, ci penso io. Faccio in modo che tutto funzioni. Mi piace prendermi cura della mia casa e della mia famiglia”.

È raro che sbagli un rigore, ma se capita una partita storta, tipo quella col Porto, come va “marcato”? Meglio non parlargli per un po’? O è perfetto anche nel gestire le emozioni e capace di lasciar fuori dalla porta il suo lavoro?
“Cristiano è così maturo… Ovviamente se una partita non è andata bene non è un raggio di sole, ma sa che il calcio è così, a volte si vince e a volte si perde. Devi accettarlo e cercare sempre di migliorare. Ha una mente, uno spirito e un corpo… Mi ha completamente sorpresa, conquistata. È autocritico, responsabile e ama ciò che fa. Il mix perfetto”.

Lui è il più corteggiato e seguito del mondo: ha 500 milioni di follower sui social. L’ennesimo record, imbattibile. Lei non è gelosa?
“Non sono gelosa, ma proteggo molto la mia privacy e quella della mia famiglia, la nostra intimità. Siamo personaggi pubblici, siamo sempre molto esposti. E io cerco di proteggere me e loro. Il nostro mondo”

Torino le piace? Vi lascia vivere?
“Abbiamo una casa con il giardino, dove i bambini possono giocare. Non ci manca nulla. I torinesi ci voglio molto bene e io sto bene, sono felice qui”.