Queste le pagelle di Genoa-Juventus, match vinto per 2-0 dal Grifone.

Perin 5.5 – Due grandi interventi nel primo tempo permettono alla Juve di non andare sotto. Poi però ha responsabilità sul tiro di Sturaro che non è certo imprendibile.

Caceres 5 – Ammonito per un fallo evitabile a metà della prima frazione, quando il Genoa spinge dalla sua parte qualcosa crea sempre.

Bonucci 5 – Scivola di fronte a Sturaro lasciandogli lo specchio libero: sbarella da quel momento in poi.

Rugani 5.5 – Tiene bene la posizione ogni volta che viene chiamato in causa, in occasione del secondo gol Kouame e Pandev lo mettono in mezzo

Cancelo 5.5 – Il VAR gli cambia la partita. Nel primo tempo viene tolto un rigore al Genoa dopo un suo tocco di mano, nella ripresa la moviola in campo rende vano il suo assist per Dybala. Esce subito dopo. Poteva fare di più. (14’ s.t. Bernardeschi 5 – Poco impatto sulla partita.)

Emre Can 5 – La copia sbiadita di quello visto in Champions. Spesso i centrocampisti del Genoa gli rubano la merenda. Lento di testa e gambe, nervoso nel finale.

Pjanic 5 – Quando la palla passa dai suoi piedi la Juve accelera sempre l’azione, però soffre troppo il pressing del centrocampo di Prandelli.

Bentancur 5 – Gioca a nascondino. Nel primo tempo scambia posizione con Alex Sandro, nella ripresa si allarga un po' ma si vede sempre poco. (32’ s.t. Spinazzola sv)

Alex Sandro 5 - Parte esterno sinistro nel centrocampo a cinque, retrocede la sua posizione nel secondo tempo: non riesce mai a creare superiorità.

Dybala 4.5 – Segna un gol che però viene annullato per questione di centimetri. Poco ispirato, non salta mai l’uomo.

Mandzukic 4.5 – Perde tutti i duelli, come con l’Atletico. Stavolta però uno è decisivo perché permette al Genoa di creare la palla gol per il vantaggio (28’ s.t. Kean 6 - Si sbatte per creare qualcosa, vince un paio di duelli aerei)

All. Allegri 5 - Stavolta non becca la formazione. Con tre difensori la Juve rimane troppo bassa e concede tanto nel primo tempo, a quattro va pure peggio ma oggi, oltre i moduli, mancava forse un po' di testa.

Genoa (4-4-2): Radu 6.5; Pedro Pereira 6.5, Romero 7, Zukanovic 6.5, Criscito 7; Lazovic 6.5 (25’ s.t. Sturaro 7), Rolon 6.5, Radovanovic 6 (30’ s.t. Miguel Veloso sv), Lerager 6; Sanabria 6.5 (15’ s.t. Pandev 7.5), Kouamé 5. All. Prandelli 7.5