Massimiliano Allegri parla a Dazn dopo la sconfitta col Genoa: "Ha pesato la partita con l'Atletico, certamente. Nel primo tempo abbiamo rischiato, abbiamo fatto un buon secondo tempo ma abbiamo subito il primo e poi il secondo in contropiede. Doveva accadere prima o poi, fortuna che è accaduto oggi. Non si possono giocare tutte le partite al massimo, una volta passato il primo tempo dovevamo avere più possibilità di portarla a casa ma il calcio è strano, è entrato Sturaro ed ha cambiato la partita col gol".

TESTA - "Questa sconfitta non può farci che bene. Non facciamo drammi, ci dispiace perché ci tenevamo a mantenere l'imbattibilità".

PASSAGGI - "Quando sei stanco e giochi al risparmio ti muovi meno. Nel secondo tempo abbiamo fatto meglio fino al momento del gol e poi ci siamo disuniti. Abbiamo giocato 28 partite, vincendone 24 in totale, abbiamo fatto tre pari e una sconfitta. Credo che siamo abbastanza avanti. Se pensiamo di vincere tutte le partite è impossibile".

EMRE CAN - "Avevo giocatori che hanno tirato molto, ora abbiamo una settimana di riposo per la sosta per fortuna. Dobbiamo recuperare energie e giocatori che possono darci una mano. Nel secondo tempo ha fatto meglio, così come Benta. Dispiace perché nella ripresa eravamo più in controllo della situazione".

RONALDO - "Lo rivedremo, oggi sapevo che questa sarebbe stata la partita. Era impossibile tirare fuori una bellissima partita. Potevamo anche giocare male ma portare a casa il risultato. Loro sono calati nel secondo tempo e noi abbiamo alzato l'intensità. Poi il calcio è strano, è entrato Sturaro che non gioca da un anno ed ha segnato, sono contento per lui".