L'allenatore del Napoli, Gennaro Gattuso, ha commentato la gara persa contro il Milan a Sky Sport. 

MALE DA SOLI - "L'errore del singolo ci può stare, abbiamo fatto una buona partita. Ci siamo fatti male da soli. Abbiamo fatto tutto noi. Il responsabile sono io, quando arriva la partita importante succede sempre qualcosa. Dobbiamo alzare l'asticella anche su questo".

COLPA MIA - "E' un mio problema, sono io che ancora non riesco a far interpretare le partite in un certo modo. Non è un caso che creiamo e sbagliamo. Io per primo devo assumermi responsabilità. Bisogna stare sul pezzo e starci con la testa, non dobbiamo sempre pensare che perdiamo per sfortuna. Sto battendo da mesi su questa cosa, vedo atteggiamenti che non mi piacciono. Mi fanno stare male".
IBRA VS KOULIBALY - "Vista alla televisione sembra un colpo da Mike Tyson, ma se c'è gente al var che non l'ha valutato come fallo cosa ci possiamo fare noi? Comunque non voglio parlare di questo, la colpa è solo nostra". MENTALITA' - "L'avevano preparata per non far giocare Koulibaly e far giocare solo Manolas. La partita non la prepariamo soltanto noi. Oggi dobbiamo soffermarci e lavorare da squadra. Abbiamo vinto quando abbiamo giocato col coltello fra i denti e la corsa, quando non abbiamo questo non arrivano i risultati. Ormai è un anno che siamo qui e ho capito che il noi e non l'io è il problema. La mentalità è il problema da tanto tempo ed è colpa anche mia".

OSIMHEN E I BIG MATCH - "Io vedo il calcio in una maniera totalmente diversa da come giocavo da calciatore. Mi piace far giocare bene al calcio, ma voglio vedere sempre la squadra col coltello fra i denti. Poi sono d'accordo sul fatto che oggi non basta solo la qualità e ci vuole di più. Osimhen va bene, ma non è solo quello. Quando abbiamo partite importanti le stecchiamo spesso per quello".