Un bellissimo casino. Maurizio Sarri lo vede così, che per uno abituato non esattamente a sguazzare nella profondità delle rose a disposizione, ha accezione totalmente positiva. Ronaldo a parte, tutti in bilico e nessuno intoccabile lì in attacco. Chiaro: c'è Dybala che sta benissimo e ha raggiunto una continuità mostruosa, e anche Higuain risponde presente a qualsivoglia domanda tattica posta dall'allenatore. Poi c'è la questione trequarti: senza tridente pesante, si candidano Ramsey e Bernardeschi. Da qualche giornata, soprattutto Douglas Costa. 

CON LA ROMA - E proprio quest'ultimo non ha intenzione di rimanere a guardare. Non a lungo. Il recupero procede bene, non c'è segno di affanno dopo i primi spezzoni che Sarri gli ha voluto regalare. In compenso, specialmente nella gara dell'Epifania con il Cagliari, Douglas ha ripreso a sgasare e a mostrare una condizione più che ottimale. Basterà a convincere il tecnico a dargli una chance dal primo minuto? Difficile a Roma (dove potrebbe essere confermato Ramsey), ben più probabile nella prima di Coppa Italia contro l'Udinese. Si giocherà mercoledì 15. 

ALLENAMENTO E DIETA - Sarri l'ha definito "la difficoltà maggiore" che ha in questo momento. Si parlava di reinserirlo nel blocco di titolari, ma in virtù dell'equilibrio questo è un problema che l'allenatore prova a rimandare. Ancora. In realtà, tanto si deciderà in questo mese in cui la Juve si ritroverà alleggerita negli impegni e quindi nella pressione: 30 giorni di allenamenti, ma allenamenti veri. Tattica e insegnamenti, come piace a MS. Che accoglie con curiosità l'ultima notizia sul suo jolly brasiliano: come riporta Sky Sport, il giocatore si sta sottoponendo ad una nuova dieta per cercare di limitare al massimo i problemi fisici. Funzionasse, sarebbe un altro casino bellissimo.