La nuova maglia della Juventus ha fatto molto discutere sui social: una vera rottura con il passato. Niente più strisce ma maglia divisa in due. Bianco da una parte, nero dall'altra. In mezzo il rosa. A spiegare come è nata la prima maglia per la stagione 2019/20 ci pensa lo stesso designer Adidas, ​Inigo Turner, che ha parlato a Espn. "Non abbiamo cambiato la maglia per gli studi fatti in USA né perché in America la maglia a strisce bianconere è associata a quella degli arbitri. Quelle uscite sono fake news, totalmente false".

ESORDIO - "Sapevamo che l'accoglienza sarebbe stata difficile ma quando fai qualcosa di rischioso e coraggioso è normale che si inizia con reazioni forti. A volte le maglie ci mettono un po' per entrare nel cuore dei tifosi. Appena la squadra veste la maglia per un po' di partite, poi, i tifosi iniziano ad apprezzarla. Abbiamo pensato che restare sul campo della tradizione sarebbe stato troppo semplice, volevamo fare qualcosa che andasse oltre. E' quello che cerchiamo sempre di fare ad Adidas anche se innovare sta diventando sempre più difficile con le tante regole che ci sono".

ROSA - "Il rosa è il primo colore che ha avuto la Juventus. Penso che abbiamo fatto qualcosa di forte che rompe con il passato ma allo stesso tempo abbiamo pensato alla storia e alla tradizione del club. E' importante mantenre questi riferimenti storici. Non siamo educatori ma la Juve ha una ricca storia e dobbiamo fare referenza anche a quello".

BE THE STRIPES - "Ho pensato a quando la squadra si allinea a centrocampo o a quando i tifosi la vestono allo stadio. Mettendo una maglia accanto all'altra si formano le strisce. E' un concetto più coraggioso. Le strisce si creano in maniera diversa, mettendo tutti insieme, è un processo collettivo".

JUVE - "Vogliono lasciare il segno, essere i numeri uno. Non vogliono seguire le mode ma vogliono crearle. Vogliamo portare la Juve nella prossima era. Sono un club che guarda al futuro in termini di brand".

NUOVA MAGLIA - Lo studio su design e concept inizia almeno 18 mesi prima del lancio. Ragion per cui Turner ha già un'idea di come sarà la prossima maglia: "Assolutamente si".