Lorenzo Del Prete si racconta ai microfoni di Juventus TV. Ecco le parole del difensore dell’Under 23:

TORNARE ALLA JUVE - "Quando la Juve mi ha chiamato, la mia reazione non poteva che essere positiva. Essere in quello che oggi è il top club per eccellenza è motivo di orgoglio. Sono fiero di far parte di questo progetto importante".

NUMERO 34 - "E' stata una scelta forzata, per le liste. All'inizio ho chiesto alla società di cambiarlo, poi ho iniziato a sentirlo mio. E poi, se sommiamo il 3 e il 4 viene fuori un numero che alla Juve ha una certa importanza...".

IL RICORDO MIGLIORE - "Della mia esperienza nelle giovanili bianconere ricordo soprattutto la vittoria del campionato Primavera, è stato il coronamento di un anno difficile. Ho giocato con ragazzi che poi hanno indossato la maglia della nazionale, è stato un grande orgoglio".

UNDER 23 - "La seconda squadra è importante perché permette di monitorare 'in casa' i giovani, li può tenere pronti per il momento in cui ne avrà bisogno".