Alessandro Del Piero è stato protagonista ieri, alla presentazione della nuova collezione delle figurine Panini. In questo contesto, ha parlato anche di Juventus e della sconfitta in Supercoppa. Queste le sue parole, riportate da Gazzetta:

SUPERCOPPA - "Questa sconfitta lascia l’amaro in bocca e anche un po’ di negatività, ma i ragazzi sapranno reagire. La stagione della Juve è caratterizzata da tante difficoltà, ma proprio il modo in cui la squadra prova a superarle ci dà l’idea delle potenzialità. E’ un percorso complicato, però nei momenti di grande emergenza la Juve dà sempre qualcosa in più. E la situazione oggi è diversa da quella di uno o due mesi fa: adesso il quarto posto non è così lontano, la qualificazione agli ottavi di Champions è stata centrata e insomma le prospettive sono migliori"

CHIESA - "Mi dispiace moltissimo per Federico, mancherà alla Juve e alla Nazionale. Ma ha la struttura fisica e l’età per recuperare in fretta e tornare in grande forma"

EQUILIBRIO - "Fin dall’inizio della stagione credo fosse questa la strada che Allegri voleva seguire: registrare la fase difensiva e poi occuparsi di quella offensiva. A volte le cose funzionano, a volte meno"

CAMPIONATO  "Le prime quattro squadre stanno andando forte e sono tutte in corsa. Sono felice di vedere quest’incertezza e questa lotta al vertice. Faccio i complimenti soprattutto a Simone Inzaghi e a Spalletti, che in estate sono entrati in un nuovo ambiente. E l’hanno fatto benissimo"

BOTTA E RISPOSTA CON ULIVIERI - "Prima di scappare, Del Piero viene stuzzicato da Ulivieri: «Hai visto che ci sono anche le figurine degli allenatori? Tu hai fatto il corso, quando pensi di iniziare?». Ale sorride e va via in dribbling: «C’è tempo, mister. C’è tempo»"