Non è da Juve-Cagliari che la formazione bianconera ha provato ad applicare tutte le idee più o meno innovative di Andrea Pirlo. Ma in Juve-Cagliari, grazie anche a una fase di possesso pressoché totale si è potuta vedere l'applicazione più efficace della stagione. Le idee restano le stesse di sempre, soprattutto di quella che invece è stata la peggiore Juve dell'anno, vista col Barcellona: i due mediani si trovano spesso uno davanti l'altro e non a fianco, il 4-4-2 in fase di non possesso diventa un 3-4-3 in fase di attacco o a tratti addirittura un 3-2-5, l'ala destra diventa un trequartista, si sfida l'avversario quando si attacca e si difende con una squadra spaccata in due e spavalda per scelta. Poi però tra Cagliari e Barcellona sono cambiati alcuni interpreti. Certo, se ti attaccano Leo Messi e compagni è una cosa ben diversa. Ma anche avere Matthijs de Ligt e Cristiano Ronaldo è ben altra cosa rispetto a non averli. Loro due più di chiunque altro ha cambiato l'applicazione delle idee di Andrea Pirlo: due uomini e quattro mosse. 

Scopriamole in gallery.