Stroppa, in conferenza stampa, analizza il ko del Crotone alla Juventus.

BUONA FASE DIFENSIVA - "Sicuramente una buona fase difensiva, per la prima mezz'ora abbiamo lavorato molto bassi, ci siamo sacrificati e abbiamo creato opportunità in ripartenza. Abbiamo preso banalmente il primo gol, poi il secondo, 1vs1 in area abbiamo sbagliato il passaggio. E l'inferiorità numerica ci ha costretto poi a stare sl 2-0. La squadra non ha mollato, ha cercato di agguantare il risultato. Sapevamo che di fronte avevamo una squadra straordinaria. Se concedi qualche errore, concedi naturalmente".

SALVEZZA - "Percentuali non ne faccio, non credo sia giusto farle adesso. Io ci credo, credo alla squadra, che in settimana mi dimostra che lavora bene, che ci crede. Non era semplice: per il nostro percorso non è semplice rimotivare, ricaricare le batterie. Al di là delle ultime prestazioni che ci hanno visto uscire con goleade meritate. Altre volte, quando potevamo fare risultato, non siamo stati così bravi. Ma la squadra ci ha sempre creduto. Quando crei le occasioni devi essere bravo a poter far male".

SCONTRO DIRETTO - "Snodo importante, determinante. Dobbiamo avere la consapevolezza di non poter sbagliare. Dobbiamo voler vincere con le idee senza concedere errori all'avversario".