L’ex presidente della Juventus Giovanni Cobolli Gigli ha parlato sulle frequenze di Radio Sportiva alla vigilia del match contro l’Inter: “L’ho sempre sentito come derby e lo sento più di quello col Torino, anche perché non sono piemontese. Confido che la Juventus riesca a uscirne con determinazione e a vincere. L’Inter è una buona squadra, ma la Juve è meglio. Una vittoria significherebbe un passo avanti per lo scudetto, anche se avere 8 punti di vantaggio in questo momento conta relativamente. La vedrei comunque come una ulteriore dimostrazione di determinazione e di capacità”.

OSSESSIONE CHAMPIONS - “La Champions League è un'ossessione per la Juve, perché altrimenti non sarebbe stato fatto un investimento come quello di Cristiano Ronaldo. In questi anni sono stati fatti dei grandi passi avanti in Europa, tranne che nella finale”.

BRUTTI RICORDI - “Dalla mia presidenza ho dei ricordi non molto piacevoli per una serie di faldoni che erano spariti e poi sono riapparsi a livello di processo sportivo: continuo a domandarmi come mai…”.