Ci sono nomi che non passano mai di moda. Che tornano e si ripetono, prima come interessamente passeggeri, poi come approcci e infine come trattative concrete. La Juve ed Erling Braut Haaland si sono studiati a lungo, si sono dati qualche appuntamento ma alla fine non se n'è fatto nulla. Eppure, una giovane stella come lui è al centro dell'interesse e della programmazione della Juve che, nonostante l'approdo al Dortmund, non ha smesso di seguirlo. Anzi, in Germania ne ha apprezzato l'esplosione in un campionato di livello. E ora, aspetta la clausola, che è molto simile a quella di De Ligt, come forma. Chi vuole l'olandese potrà farsi avanti dal 2022, pagando 150 milioni di euro. E per Haaland? La Juve è informata... 

HAALAND COME DE LIGT - Come scrive calciomercato.com, la stessa clausola con cifre diverse è stata studiata dal suo agente Mino Raiola anche per la pepita d'oro Erling Haaland col Borussia Dortmund: corteggiatissimo da tanti top club, Haaland ha confermato che per quest'anno intende rimanere dov'è arrivato a gennaio firmando un contratto che prevede la possibilità di liberarlo per 75 milioni proprio nel 2022, la stessa estate in cui sarà acquistabile de Ligt tramite clausola. Il rimpianto Haaland per la Juve è forte perché ai tempi del Molde è stato a un passo, ancor più dello scorso inverno quando il Dortmund si è fiondato su di lui in anticipo; ma intanto Paratici e i suoi uomini sono informati, gli ottimi rapporti con Raiola fanno il resto, Haaland scatenerà l'asta del futuro e ha una clausola alla de Ligt. Una doppia situazione da tenere d'occhio nella programmazione bianconera.