Il presidente dell'Uefa Ceferin contro il VAR che definisce "un casino". In una lunga intervista rilasciata al Daily Mirror, il numero uno del calcio europeo ha proposto anche una nuova normativa sul fuorigioco: “Anche le linee sono tracciate dagli addetti al Var, quindi è un disegno un po’ soggettivo su qualcosa di oggettivo. Quindi la nostra proposta, ne discuteremo con la nostra divisione arbitri, sarà di mantenere che una tolleranza di 10-20 centimetri”.

FALLO DI MANO - “Abbiamo avuto alla UEFA i migliori allenatori due settimane fa, a Nyon. C’erano Jurgen Klopp, Pep Guardiola, Max Allegri, Carlo Ancelotti, Zinedine Zidane. Tutti i migliori allenatori delle squadre europee e il nostro capo degli arbitri, Roberto Rossetti, mostra un fallo di mano chiedendo se fosse fallo di mano. La metà della stanza ha detto di sì. L’altra metà ha detto di no. C’era il fallo di mano o no? Alcuni arbitri in Inghilterra, non controllano nemmeno, in Italia controllano per mezz’ora. È un casino”.

VAR - “Non sono mai stato un grande fan del Var. Ora in questi giorni vedi che i guardalinee non si preoccupano nemmeno di alzare la bandiera. Aspettano, aspettano, aspettano. I giocatori? Non festeggiano. Ora aspettano prima il VAR. E come ho detto, nessuno può spiegare cosa sia fallo di mano e cosa no. Che cos’è intenzionale? L’arbitro non è uno psichiatra per sapere se l’hai fatto apposta o no”.