Il Manchester City è nel caos. Il comunicato ufficiale di questa mattina da parte della Uefa ha scatenato i dubbi sulla partecipazione alla prossima edizione della Champions League: "L'investigatore capo del Club Financial Control Body (CFCB), dopo aver consultato gli altri membri della camera d’investigazione indipendente, ha deciso di deferire il Manchester City FC alla camera giudicante del CFCB in seguito alla conclusione dell’indagine". In attesa di avere un responso definitivo sulla spinosa vicenda, i Citizens rischiano di vedersi complicare la strada in vista del caldissimo mercato estivo. E la Juventus è pronta ad approfittarne.

IL PUNTO SU GUARDIOLA - Come vi abbiamo raccontato in esclusiva su ilBiancoNero.com, il manager Pep Guardiola avrebbe dato la sua disponibilità per la panchina della Juventus, ma soltanto a partire dal 2020/21. Anche in caso di esclusione dalla prossima Champions, sembra difficile che il manager catalano possa lasciare la Premier League con una stagione di anticipo, anche se, in caso di mercato a ranghi ridotti in seguito alla decisione della Uefa, Guardiola potrebbe pensare a un futuro lontano da Manchester. Sempre che, come vi stiamo raccontando in queste ultime ore, non venga confermato Massimiliano Allegri a Torino dopo il summit decisivo con Andrea Agnelli.

GLI ALTRI AFFARI - Attenzione, però, anche e soprattutto ai nomi più caldi sul mercato, condivisi da Juventus e City. Il club inglese è pronto a dare battaglia ai bianconeri tanto per Isco del Real Madrid, quanto soprattutto per Joao Felix, gioiello classe '99 del Benfica, per cui sembravano pronti a pagare subito la clausola rescissoria da 120 milioni di euro. E' poi forte l'interesse di entrambe le squadre per Tanguy Ndombele, forte centrocampista del Lione. Inoltre, senza la certezza della Champions, potrebbero sfumare due obiettivi di casa bianconera per Guardiola: Joao Cancelo, per cui pareva essere pronta un'offerta da 60 milioni di euro, e Douglas Costa, in uscita dopo una stagione tra incredibili alti e bassi. Tra i nomi seguiti dalla Juventus in casa City, invece, si possono aprire scenari interessanti per Ilkay Gundogan, in scadenza il 30 giugno del 2020, e Leroy Sané, in crisi con Pep e destinato a lasciare Manchester, soprattutto in caso di effettiva rinuncia alla Champions.