Poche ore al sorteggio dei quarti (e delle semifinali) di Champions League: la Juventus, dopo aver rimontato ed eliminato l'Atlético Madrid, aspetta di conoscere il suo prossimo avversario. E tu, chi vorresti "pescare"? VOTA il sondaggio

Sorteggio quarti e semifinali di Champions: data e orario

AJAX - Da sorpresa a splendida realtà, la squadra di ten Hag è reduce dalla clamorosa rimonta al Santiago Bernabéu contro il Real Madrid. Da Tadic a de Jong, da Neres a de Ligt, i Lancieri pullulano di talenti in rampa di lancio e rappresentano una variabile impazzita. La loro velocità può mettere in difficoltà chiunque, ma a questi livelli è soprattutto l’esperienza a fare la differenza.

BARCELLONA - Messi e compagni hanno vinto il Gruppo B (quello che ha visto eliminata l’Inter) davanti al Tottenham, per poi strapazzare il Lione agli ottavi di finale. Dopo lo 0-0 e qualche brivido nella gara di andata, i blaugrana hanno vinto 5-1 al Camp Nou. A rovinare parzialmente la festa a Valverde è arrivato il nuovo infortunio di Dembélé, che resterà ai box per un mese. Ma non ci sono dubbi: il Barça è ancora tra i favoriti per la vittoria finale.

LIVERPOOL - La finalista dell’ultima edizione della Champions sembra aver perso parzialmente la propria esplosività in attacco, guadagnando al contempo un’inedita ‘impermeabilità’ difensiva (merito soprattutto dello stato di forma di Alisson e Van Dijk). I Reds hanno superato tra mille sofferenze la fase a gironi - 9 punti come il Napoli, relegato in Europa League - mostrando poi una grande prova di forza all’Allianz Arena contro il Bayern Monaco.


MANCHESTER CITY - Il 7-0 rifilato allo Schalke suoni pure come una dichiarazione di intenti: questa volta Pep Guardiola vuole arrivare fino in fondo. I suoi Citizens hanno deluso nelle scorse campagne europee, ma stavolta sembrano avere dalla loro una maggiore consapevolezza: nessun problema nel Gruppo F contro Lione, Shakhtar e Hoffenheim, poi lo show agli ottavi. E poi, ci sono quei top player in grado di risolvere qualsiasi confronto: tra le opzioni peggiori da “pescare”.

MANCHESTER UNITED - Non sono più i Red Devils di Mourinho, quelli che hanno espugnato lo Stadium in extremis dopo essere stati schiacciati a lungo dalla Juve. Adesso in panchina siede Solskjaer e la squadra sembra letteralmente rigenerata: al punto da essere riuscita a ribaltare il PSG al Parco dei Principi senza lo squalificato Pogba. La Juve ha già dominato ad Old Trafford in questa stagione, ma tornarci per i quarti di finale non sarebbe propriamente una passeggiata…

PORTO - Probabilmente l’ostacolo meno temibile, nonostante lo sgambetto rifilato alla Roma agli ottavi. Nella fase precedente, la squadra di Conceição aveva vinto un girone “morbido” con Schalke, Galatasaray e Lokomotiv Mosca. Già due anni fa la Juve espugnò senza particolari problemi il do Dragão: stavolta, in più, ci sarebbe un Cristiano Ronaldo entusiasta all’idea di tornare in patria.

TOTTENHAM - Seconda nel Gruppo B, quello del Barcellona, la squadra di Pochettino ha travolto il Borussia Dortmund agli ottavi. Qualificazione ipotecata già nella gara di andata per Kane e compagni, grazie al 3-0 ai danni dei gialloneri di Favre. Forse la più abbordabile tra le inglesi, ma gli Spurs hanno comunque individualità importante e sanno sfruttare al meglio gli errori degli avversari. Il 2-2 della scorsa stagione allo Stadium insegna…