Antonio Cassano parla sulle pagine de La Gazzetta dello Sport: "Per lo scudetto è un discorso chiuso, lo vincerà ancora la Juve almeno fino al 2022. Allegri è straordinario nella gestione dei campioni, Cristiano Ronaldo è stato un grandissimo affare e segnerà 40 gol in campionato. I bianconeri hanno preso il numero 2 al mondo perché secondo me il migliore è Messi, alle loro spalle in Italia vedo solo l'Inter. La Juventus non è la favorita per la Champions League, per me vincerà il Barcellona".

CLASSIFICA CANNONIERI - "Cristiano Ronaldo primo davanti a Higuain, Dzeko e Icardi. L'interista fa tanti gol e per una punta questo è importante, ma segna e basta. Qualitativamente gli preferisco Dzeko, che non potrà giocare assieme a Schick: Patrik non è un attaccante esterno e nel 4-3-3 di Di Francesco c'è posto per uno solo. Lautaro Martinez? Per Ausilio è un fenomeno, ma non so se Spalletti insisterà nel farlo giocare insieme a Icardi. Higuain al Milan? La Juve ha fatto una scelta e va rispettata. Secondo me Gonzalo poteva giocare con Ronaldo perché lui è la copia di Benzema. Giusto sacrificare Caldara nell'operazione? Bonucci conosce l'ambiente, la Juve è casa sua, servirà per la Champions. Caldara deve dimostrare il suo valore a certi livelli. Piuttosto con Ronaldo non sarà facile trovare la collocazione giusta a Dybala. Mertens? Sarri gli ha cucito addosso un ruolo nuovo e ha segnato tanto. Ora vedremo cosa farà".

SOGNO PARMA - "Spero di fare in tempo a giocare contro Ronaldo. Intanto ho mio figlio Christopher che imita le sue rovesciate... E pensare che il piccolo, Lionel, l’ho chiamato così in onore di Messi! Il mio agente (Alessandro Moggi, ndr) mi ha trovato tante squadre e lo ringrazio, però gli ho messo tantissimi paletti per non allontanarmi dalla famiglia. Parma? Magari...".