Fabio Capello a tutto campo: intervistato ai microfoni di Radio Anch’io Sport, l'ex allenatore (tra le altre) di Juve, Roma e Milan ha parlato del momento della Nazionale e non solo. “Mancini ha fatto un buon lavoro, inserendo dei talenti nuovi che hanno velocità e personalità", le sue parole: "Con i giovani ci vuole un po’ più di coraggio e ora sembra che sia arrivato”.

SUPERCOPPA IN ARABIA SAUDITA - “Portiamo in giro il calcio italiano, cerchiamo di fare qualcosa per promuoverlo", aggiunge Capello parlando di Juve-Milan a Gedda: "Il nostro campionato è stato il primo e più importante nel mondo. Abbiamo perso il treno, cerchiamo di recuperare in qualche maniera”.

SCUDETTO DEL 2006 - Tra i temi affrontati da Capello c'è anche il ricorso promosso dalla Juve per lo scudetto del 2006 assegnato all'Inter. Un titolo che lo stesso Capello ha vinto sul campo, alla guida dei bianconeri: “Mi sembra una cosa giusta, è comico che quello scudetto sia stato assegnato all’Inter, che arrivò terza ed era anch’essa indagata. Guido Rossi decise molto frettolosamente perché avevamo bisogno di una squadra che giocasse in Champions. Fu una cosa ingiusta, le regole non furono rispettate e la giustizia sportiva non ha potuto indagare a fondo”.

'HIGUAIN? NON È PIÙ LUI!': LE PAROLE DI CAPELLO SUL MOMENTO DEL PIPITA