Miralem Pjanic ha fiutato un'aria diversa da settimane, anche mesi. Perché nonostante quel rinnovo firmato con la Juventus quasi un anno fa come promesso da tempo (peraltro lo scatto a un ingaggio superiore avverà solo dalla prossima stagione), il bosniaco ha captato l'idea della Juve di poter rinunciare a lui sul prossimo mercato estivo. Se un anno fa era stato dichiarato incedibile anche di fronte agli assalti del Manchester United e alle chiamate del City, oggi Pjanic non è più un intoccabile e lo ha capito, così come il suo entourage che infatti inizia a mettere fretta alla Juventus.

LO SCENARIO - Voglia di andarsene? No, Miralem ha voglia di chiarezza definitiva. La divisione sulle idee future tra Max Allegri e la società è arrivata con forza anche alla squadra: alcuni giocatori si sentono in discussione, Pjanic è entusiasta di giocare nella Juventus ma non sente più la fiducia totale di un tempo. Ecco perché ha chiesto garanzie effettive entro l'inizio di giugno: andare avanti insieme più che volentieri, oppure trovare una soluzione diversa. Visto che il suo agente ha già incontrato il Real Madrid, è costantemente in contatto col Manchester City che lo vuole da un anno e aspetta un appuntamento col PSG. Per Miralem c'è la fila, da stabilire il prezzo definitivo e la volontà della Juve che ad oggi non ha dato il via libera a venderlo, ma da tempo sta valutando anche questa possibilità. In quindici giorni ci sarà maggiore chiarezza. E Pjanic aspetta...

da Calciomercato.com