Leonardo Bonucci ha commentato a Sky Sport il sorteggio dei quarti di Champions League.

AJAX - "Notizia? L'abbiamo ricevuta a fine allenamento, appena rientrati nello spogliatoio. Un sorteggio che ci mette davanti una squadra in forma, piena di talento, dinamica. Hanno buttato fuori il Raal: basta per descriverlo. Pronti per giocarci queste gare con umilità e con consapevolezza: dopo questi ottavi di finale possiamo vivere due grandi serate. 

I GIOVANI - "De Ligt? Hanno giocatori di talento, organizzazione, voglia di correre e sacrificarsi. Saranno due partite intense, abbiamo le carte in regola per giocare a quest'intensità. Servirà la Juve del ritorno con l'Atletico: così saremo perfetti per il finale di stagione". 

CALENDARIO - "Non guardo al disegno generale, guardo a queste due partite. Per arrivarci bene dobbiamo prepararci bene in campionato, poi ci penseremo". 

FINALE DEI SOGNI - "La finale è Juve-Genoa"

RONALDO - "Personalmente, mi sono complimentato con lui. Era stato un alieno e gliel'ho detto. Il grande merito va a Cristiano e tutta la squadra ha fatto una partita sopra le righe, grazie alla voglia di chi c'era fuori e chi era dentro. Penso a chi era infortunato: Barzagli, Douglas, Khedira... hanno vissuto meglio di noi il post, erano carichi e noi stremati. Vogliamo regalare almeno altre due serate ai nostri tifosi". 

PIU' FORTI - "Dopo questa partita deve cambiare la nostra consapevolezza: anche in Champions abbiamo gestito, adesso abbiamo scoperto una nuova Juve che sa aggredire, proporre gran gioco, che corre in avanti e nella stessa direzione. Chi va in avanti va a pressare, dev'essere da esempio".