Alessandro Birindelli, ex difensore della Juve, ha parlato ai microfoni di Radio Bianconera del momento in casa Juve e di Maurizio Sarri: "Sicuramente se guardiamo all’aspetto estetico, che è ciò che i tifosi si aspettavano con il cambio Allegri-Sarri, fin qui non c’è stato. Sicuramente non stiamo ammirando quello che Sarri ha mostrato al Napoli. Per quanto riguarda l’aspetto numerico e dei risultati bisogna dire che Sarri sta facendo benissimo il proprio lavoro”.

SU GUARDIOLA - “Il fulcro di qualsiasi squadra è il centrocampo, sicuramente nemmeno a Sarri piace il centrocampo di adesso, ne vorrebbe uno simile a quello che aveva al Napoli. Lui secondo me è arrivato quando la Juve aveva già fatto mercato, questi giocatori se li è ritrovati. Sicuramente se decidono di prendere Guardiola dovranno farlo presto, prima del mercato, altrimenti si riproporrà lo stesso problema”.

SU PJANIC - “Come tutti i giocatori che vengono impiegati con continuità è normale che possano avere un calo durante l’anno. È impensabile che non lo avesse. Il problema è che in rosa alla Juve non c’è un vice Pjanic”.

SULLO SPOGLIATOIO - “Secondo me c’è poca comprensione di quello che chiede l’allenatore, lui è arrivato e sta chiedendo delle cose che probabilmente la squadra fa fatica a concepire perché viene da un percorso di verso. Più che una spaccatura, c’è un’incomprensione”.

L'ALTER EGO DI PJANIC - “Anche Pirlo quando giocava meno bene si notava meno perché accanto aveva gente che correva per sei, Pjanic se gli metti accanto Bentancur o Rabiot che non hanno un grande cambio di passo fa fatica, loro hanno altre qualità ma non quella del dinamismo".