Dopo un'estate di mercato spalla a spalla con Jorge Mendes, che alla Juventus ha portato dapprima Joao Cancelo dal Valencia e poi lo storico colpo Cristiano Ronaldo dal Real Madrid, il club bianconero è pronto a tornare a lavorare a stretto contatto con l'altro agente più in vista nel panorama internazionale, Mino Raiola. Tanti gli affari sul banco, a partire dal rinnovo di contratto di Moise Kean, pronto a essere ufficializzato fino al 30 giugno del 2024 per scongiurare l'ipotesi di un addio a parametro zero tra un anno. 

DE LIGT E POGBA - Il blitz di Pavel Nedved a Montecarlo, proprio per riaprire l'asse con Raiola, ha sortito l'effetto di aver rialzato le quote della Juventus nell'ambito dell'affare Matthijs de Ligt, in uscita dall'Ajax. Dalla Spagna assicurano che il Barcellona si sia chiamato fuori, mentre il Paris Saint-Germain, al momento favorito, rischia di subire il sorpasso da parte dei bianconeri in caso di pari offerta a livello economico. Prima di fiondarsi su De Ligt, però, la Juventus vuole tentare l'all-in per il ritorno di Paul Pogba a Torino. Come vi abbiamo raccontato su ilBiancoNero.com, infatti, il centrocampista francese ha messo la Vecchia Signora in cima alla lista dei desideri e non resta che convincere il Manchester United per chiudere un clamoroso affare a centrocampo.

COLPO A SORPRESA - La Juventus, poi, ha intenzione di lavorare con Raiola a un terzo colpo, importante soprattutto in ottica futura. Come riporta Tuttosport, infatti, i bianconeri hanno già messo sul piatto il cartellino di Mattia Perin, deluso dopo una stagione da secondo portiere alle spalle di Wojciech Szczesny, pur di portare a Torino il giovane terzino Luca Pellegrini, da tempo seguito sul mercato da Fabio Paratici. L'esterno sinistro classe '99 costa 10 milioni di euro e, indipendentemente da Perin, può arrivare in bianconero già in questa calda estate di mercato.